petrazzi_virile Giovane donna inginocchiata, in preghiera
Astolfo Petrazzi (attribuito a) (Siena 1579–1665)
Matita nera, tracce di gessetto bianco, carta beige, incollato su cartoncino
Mm. 260x178
Inv. 4773

Questo foglio (n. inv. 4773), il n. inv. 4779 e il n. inv. 4680 appartengono alla stessa mano. Il disegno è da situare in ambiente senese, come ci suggerisce Alessandro Bagnoli e, in via indipendente, Anna Forlani Tempesti. Il Bagnoli si è espresso a favore di Astolfo Petrazzi, la cui attività grafica è stata ricostruita dal Pouncey in un saggio ormai classico (1971). Il modo di trattare il panneggio con segno morbido e fluente, nonché la tipologia facciale è comune ad altri fogli del maestro senese, in particolare al San Giuseppe in gloria della Biblioteca Comunale degli Intronati di Siena, mentre un riscontro pittorico va ricercato sia nella Vergine Assunta databile sul 1639, alla Cancelleria di Biccherna (oggi sala della Giunta) a Siena, sia, più da vicino, nella Santa Lucia della chiesa di Sant'Agostino (Cappella Piccolomini) a Siena. La tecnica qui usata si discosta un po' dagli esempi ben noti del Petrazzi resi noti dal Pouncey ma lo stile di questo foglio non esclude l'influenza esercitata sul maestro dalla generazione dei Casolani, dei Vanni e dei Salimbeni, barocceschi senesi, esponenti della cultura figurativa della fine del Cinquecento a Siena.

N.W.N.