arpa Arpa a 43 corde e 7 pedali
Sebastian Erard
Londra, primi decenni del XIX
Legno dipinto, parzialmente dorato, applicazioni in bronzo e pastiglia dorata
H. cm 169x77
Inv. 5005
Posizione: 22 Sala della Musica

L’arpa è uno strumento musicale cordofono a pizzico, con le corde disposte verticalmente alla tavola armonica. La più antica raffigurazione di un’arpa risale al 3000 a. C., rinvenuta sul frammento di un vaso Sumero. L’arpa, emblema dello spirito classico, ebbe un posto d’onore in tutte le sale di musica durante il periodo Impero. Questo esemplare rappresenta la cosiddetta “arpa moderna” dotata del meccanismo a pedali, che consente di variare l’intonazione dei suoni.

E.B.F.

Sebastian Erard nacque a Strasburgo il 5 aprile 1752 e morì a Passy il 5 agosto 1831. Proveniente da una famiglia di origine tedesche, alla morte del padre si trasferì a Parigi ove si dedicò alla costruzione di clavicembali. Nel 1777 costruì il suo primo pianoforte, il primo ad essere costruito in Francia. Assieme al fratello Giovanni Battista è ritenuto il più importante costruttore di arpe del secolo XIX.

M.G.