La parte terminale dell'apparato decorativo dipinto della Sala dello Zodiaco, in prossimità della pavimentazione, presentava fenomeni di degrado relativi al distacco dell'intonachino dall'intonaco di fondo, dovuti a fenomeni di risalità di umidità. Gli affreschi sono stati messi in sicurezza mediante l'applicazione di bendaggi di velatino di garza e resina acrilica in soluzione. Tale operazione d'urgenza ha permesso di fermare l'eventuale caduta dell'intonachino, in funzione delle successive operazioni di consolidamento, salvaguardando gli splendidi affreschi cinquecenteschi a tema zodiacale dell'artista Giovan Maria Falconetto.