Venerdì 24 gennaio 2020, ore 15.00
GIORNATA DI STUDIO E FORMAZIONE

fronte Il Gabinetto naturalistico del conte Luigi dArco Copia

Un viaggio nei regni della natura tra uccelli impagliati e palchi maestosi, conchiglie e curiosità marine, pesci fossili e minerali: così si svela ai visitatori il Gabinetto naturalistico del conte Luigi d’Arco, raffinato cultore delle scienze nella Mantova di metà Ottocento.
Il libro fotografico dal titolo Il Gabinetto Naturalistico del conte Luigi d’Arco: un sentiero nella storia naturale lombarda, con fotografie di Federica Bottoli ed edito PubliPaolini, narra la multiforme raccolta di naturalia del conte, che è stata oggetto di un importante studio, promosso dalla Fondazione d’Arco con il contributo di Regione Lombardia, concluso a dicembre 2019.
E’ emerso come Luigi d’Arco sia stato il punto di riferimento per gli studiosi e i cultori delle scienze a Mantova e in tutto il territorio nazionale, ben legato alle istituzioni cittadine dedite all’indagine scientifica come la Reale Accademia di Scienze, Lettere ed Arti o il Liceo Ginnasio, che preserva ancor oggi il bel Gabinetto naturalistico coevo a quello del d’Arco e nato con finalità didattiche per la formazione scientifica degli studenti.
La presentazione del libro è programmata per venerdì 24 gennaio alle ore 15.00 in Palazzo d’Arco e aprirà un pomeriggio di studio e formazione in cui saranno presentati i risultati delle ricerche e approfonditi i legami con alcuni dei grandi naturalisti e collezionisti lombardi.

retro Il Gabinetto naturalistico del conte Luigi dArco Copia

L’incontro, aperto al pubblico e gratuito, è dedicato non solo agli studiosi e appassionati di storia naturale ma anche ai docenti, operatori culturali e guide turistiche che intendono approfittare di questo momento di formazione per proporre ai turisti di Mantova un nuovo percorso storico e naturalistico.
Ai docenti, operatori culturali e guide turistiche sarà rilasciato l’attestato di partecipazione.
Per questioni organizzative occorre registrare la propria partecipazione a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. o 0376 322242 o sul sito web www.museodarcomantova.it